Contro il «negazionismo»: un dibattito tra storici e politici