In recent decades, African biblical studies have acquired ever greater visibility, helping to rethink the theological tradition starting from a decentralized perspective. This triggered a process of reflection on traditional epistemology - theological, but also political and social - and, consequently, favored initiatives and paths aimed at social, political and religious practice emancipation. The epistemic revolution to which African biblical studies contribute, however, does not limit its force of action to the continent, but calls for a different and more inclusive epistemic reflection even in those cultures that historically have been able to impose themselves more outside their own geographical borders. The aim of this essay is to make known and broadly analyze the role of African biblical studies in the horizon of decolonial theology and in the broader and more challenging process of rethinking the polarization between "center" and "peripheries" radicalized by the colonial experience before and then from globalization.

Negli ultimi decenni gli studi biblici africani hanno acquisito una visibilità sempre maggiore, contribuendo a ripensare la tradizione teologica partendo da una prospettiva decentrata. Ciò ha innescato un processo di riflessione sull'epistemologia tradizionale - teologica, ma anche politica e sociale - e, di conseguenza, ha favorito iniziative e percorsi finalizzati all'emancipazione delle pratiche sociali, politiche e religiose. La rivoluzione epistemica a cui contribuiscono gli studi biblici africani, tuttavia, non limita la sua forza d'azione al continente, ma sollecita una riflessione epistemica diversa e più inclusiva anche in quelle culture che storicamente hanno saputo imporsi maggiormente al di fuori del proprio territorio geografico. frontiere. Lo scopo di questo saggio è quello di far conoscere e analizzare a grandi linee il ruolo degli studi biblici africani nell'orizzonte della teologia decoloniale e nel più ampio e impegnativo processo di ripensamento della polarizzazione tra "centro" e "periferie" radicalizzata dall'esperienza coloniale prima e poi dalla globalizzazione.

Gli studi biblici africani nel contesto della teologia decoloniale: tensioni tra «centro» e «periferie»

Tonelli, D.
2022-01-01

Abstract

Negli ultimi decenni gli studi biblici africani hanno acquisito una visibilità sempre maggiore, contribuendo a ripensare la tradizione teologica partendo da una prospettiva decentrata. Ciò ha innescato un processo di riflessione sull'epistemologia tradizionale - teologica, ma anche politica e sociale - e, di conseguenza, ha favorito iniziative e percorsi finalizzati all'emancipazione delle pratiche sociali, politiche e religiose. La rivoluzione epistemica a cui contribuiscono gli studi biblici africani, tuttavia, non limita la sua forza d'azione al continente, ma sollecita una riflessione epistemica diversa e più inclusiva anche in quelle culture che storicamente hanno saputo imporsi maggiormente al di fuori del proprio territorio geografico. frontiere. Lo scopo di questo saggio è quello di far conoscere e analizzare a grandi linee il ruolo degli studi biblici africani nell'orizzonte della teologia decoloniale e nel più ampio e impegnativo processo di ripensamento della polarizzazione tra "centro" e "periferie" radicalizzata dall'esperienza coloniale prima e poi dalla globalizzazione.
In recent decades, African biblical studies have acquired ever greater visibility, helping to rethink the theological tradition starting from a decentralized perspective. This triggered a process of reflection on traditional epistemology - theological, but also political and social - and, consequently, favored initiatives and paths aimed at social, political and religious practice emancipation. The epistemic revolution to which African biblical studies contribute, however, does not limit its force of action to the continent, but calls for a different and more inclusive epistemic reflection even in those cultures that historically have been able to impose themselves more outside their own geographical borders. The aim of this essay is to make known and broadly analyze the role of African biblical studies in the horizon of decolonial theology and in the broader and more challenging process of rethinking the polarization between "center" and "peripheries" radicalized by the colonial experience before and then from globalization.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11582/335587
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact