La questione che ci poniamo in questo articolo è quella di indagare le caratteristiche del monastero come specie di luogo di quel più ampio genere che è lo spazio sacro, avente sue caratteristiche e funzioni specifiche . La nostra ipotesi è che il monastero abbia tratti caratteristici che lo distinguono, quali il fatto che l’atto cultuale che vi si compie coincida con il vissuto quotidiano. Non vi è separazione tra rito e vita ordinaria, ma sovrapposizione costante, in un’ottica di totalità e unità . La pratica di vita dei monaci, una vera e propria art de vivre , è routine sacralizzata, con ritmi e tempi che si riflettono sul luogo in cui essi abitano, che essi modellano e dal quale sono modellati.

Luoghi monastici come spazi sacri: il monastero Dominus Tecum di Prà d’Mill e il tempio Zen Sōtō Shobozan Fudenji Fudenjii di Salsomaggiore

M. C. Giorda;S. Hejazi
2013

Abstract

La questione che ci poniamo in questo articolo è quella di indagare le caratteristiche del monastero come specie di luogo di quel più ampio genere che è lo spazio sacro, avente sue caratteristiche e funzioni specifiche . La nostra ipotesi è che il monastero abbia tratti caratteristici che lo distinguono, quali il fatto che l’atto cultuale che vi si compie coincida con il vissuto quotidiano. Non vi è separazione tra rito e vita ordinaria, ma sovrapposizione costante, in un’ottica di totalità e unità . La pratica di vita dei monaci, una vera e propria art de vivre , è routine sacralizzata, con ritmi e tempi che si riflettono sul luogo in cui essi abitano, che essi modellano e dal quale sono modellati.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
GIORDA HEJAZI8.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: file definitivo non impaginato
Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 367.42 kB
Formato Adobe PDF
367.42 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11582/313819
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact