Autorità, verità, libertà: un’alternativa da ripensare?