Tenendo conto che il dibattito sull’origine del sufismo e dei suoi debiti e prestiti culturali è ancora oggi vivo all’interno delle accademie, in questo articolo considereremo come ipotesi realistica che la nuova rivelazione islamica – subito dopo la morte di Maometto – abbia impiegato più tempo a sedimentarsi, a forgiare nuove identità e quindi a prendere una sua caratteristica forma spirituale, di quello impiegato a controllare politicamente i territori. Questo avvenne soprattutto dopo la scomparsa dei primi grandi convertiti, gli uomini e le donne che furono vicini a Maometto e fecero parte della sua famiglia e che per i sufi di oggi sono i modelli perfetti di misticismo. nella sua evoluzione spazio-temporale, attraverso la conquista della persia, della Siria e dell’egitto, l’islam è entrato in contatto con idee che hanno via via modificato lo sguardo della religione sul mondo. Non solo quindi il sufismo è interpretabile come ascetismo e forma monastica, ma anche come il risultato complesso di contatti con forme monastiche di altre religioni: in questo contesto, testi evangelici e detti apocrifi di Gesù furono citati nelle biografie sufi più antiche, mentre l’anacoreta cristiano spesso è apparso nelle storie sufi in qualità di maestro che istruisce e consiglia i mistici musulmani

Ahl al Bayt: Maometto e la gente della casa come ideale famigliare nel sufismo contemporaneo

S. Hejazi
2012

Abstract

Tenendo conto che il dibattito sull’origine del sufismo e dei suoi debiti e prestiti culturali è ancora oggi vivo all’interno delle accademie, in questo articolo considereremo come ipotesi realistica che la nuova rivelazione islamica – subito dopo la morte di Maometto – abbia impiegato più tempo a sedimentarsi, a forgiare nuove identità e quindi a prendere una sua caratteristica forma spirituale, di quello impiegato a controllare politicamente i territori. Questo avvenne soprattutto dopo la scomparsa dei primi grandi convertiti, gli uomini e le donne che furono vicini a Maometto e fecero parte della sua famiglia e che per i sufi di oggi sono i modelli perfetti di misticismo. nella sua evoluzione spazio-temporale, attraverso la conquista della persia, della Siria e dell’egitto, l’islam è entrato in contatto con idee che hanno via via modificato lo sguardo della religione sul mondo. Non solo quindi il sufismo è interpretabile come ascetismo e forma monastica, ma anche come il risultato complesso di contatti con forme monastiche di altre religioni: in questo contesto, testi evangelici e detti apocrifi di Gesù furono citati nelle biografie sufi più antiche, mentre l’anacoreta cristiano spesso è apparso nelle storie sufi in qualità di maestro che istruisce e consiglia i mistici musulmani
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
hejazisbardella 43-62.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Pre-print
Licenza: DRM non definito
Dimensione 399.94 kB
Formato Adobe PDF
399.94 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11582/313934
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
social impact