Fascismo e nazismo nel quadro della storia politica nazionale: una svolta storiografica?