Periodizzare la storia: scelte arbitrarie, necessità pragmatiche e intuizioni realistiche